Test primo soccorso 2013

“Luci spente questa notte
problemi nel centro
ho la testa che mi scoppia
e lo stomaco in subbuglio, amico
sono intrappolato in un fuoco incrociato
che non capisco
ma c’è una cosa che so di sicuro, ragazza
non me ne frega niente
delle vecchie e già girate scene
non me ne frega niente
di quelle ancora in corso
cara, voglio il cuore, voglio l’anima
voglio il controllo in questo istante
parlare di un sogno
cercare di renderlo reale
ti svegli nella notte
con una paura così vera
di dover passare la tua vita ad aspettare
un momento che naturalmente non arriva
bene, non perdere il tuo tempo ad aspettare

Un BLS applicato ad un neonato-manichino
Il metodo per la BLS nei bambini da 12 mesi a 8 anni è analogo a quello utilizzato per gli adulti. Ci sono tuttavia delle differenze, che tengono conto della minore capacità polmonare dei bambini e del loro ritmo di respirazione più veloce. Inoltre, è necessario ricordare che le compressioni devono essere meno profonde di quanto sia necessario negli adulti.
Si comincia sempre con 5 insufflazioni, prima di procedere al massaggio cardiaco che ha un rapporto fra compressioni e insufflazioni di 15:2. A seconda della corpulenza del bambino, si potranno effettuare compressioni con entrambi gli arti, un arto solo, o anche soltanto due dita (neonati).
In ultimo va ricordato che, dal momento che nei bambini la normale frequenza cardiaca è più elevata che negli adulti, in presenza di un bambino che presenti attività circolatoria con frequenza cardiaca inferiore a 60 puls./min bisognerà comportarsi come in caso di arresto cardiaco.
Esercitarsi nel BLS [modifica]

In Trauma Stewardship: An Everyday Guide to Caring for Self While Caring for Others (2009),  Laura van Dermoot Lipsky explains that maintaining compassion for ourselves and for others is of paramount importance.  She recommends that we slow down and take stock of where we are each day; that a mindful, connected journey, both internally and externally, allows us to be stewards of our own capacity to be helpful. She reminds us that we don’t control many things in our lives, but we can control how we interact with our situation from  moment to moment. Likewise, Kaethe Weingarten (2003) notes that “few of us are in a position to change the world dramatically, with one action, but all of us can change the world by transforming how we witness the violence and violation we observe daily.”

Test primo soccorso 2013

test primo soccorso 2013

Media:

test primo soccorso 2013test primo soccorso 2013test primo soccorso 2013test primo soccorso 2013test primo soccorso 2013

http://buy-steroids.org